A2, myCicero imbattuta. Anche Brescia va ko

14642491_10210387416791892_8625721686587260644_n

 

myCicero Pesaro – Millenium Brescia 3 – 1 (25-20, 25-21, 23-25, 25-15 )

MYCICERO PESARO: Di Iulio 2, Degradi 18, Olivotto 9, Kiosi 19, Santini 6, Mastrodicasa 11; Ghilardi (L), Gamba, Pamio, Rimoldi, Tonello. N.e.: Bussoli. All.: Bertini.

MILLENIUM BRESCIA: Biava 10, Lapi 6, Baldi 17, Saccomani 10, Martinelli 8, Prandi 3, Portalupi (L), Dall’Acqua 2, Garavaglia, Zampredi, Mazzoleni, Dall’Ara. N.e. Viganò.  All.: Mazzola.

ARBITRI: Caretti, Di Blasi.

myCicero: battute sbagliate 11; battute vincenti 4; ricezione 54% (prf. 31%); attacco 37%; errori 25; muri 8.

Millenium: battute sbagliate 14; battute vincenti 4; ricezione 70% (prf. 35%); attacco 33%; errori 33; muri 7.

Note: spettatori presenti 800 circa e in tribuna la ex mai dimenticata Diletta Sestini.

PESARO – La Millennium Brescia riesce a strappare un set alla myCicero Volley Pesaro e la mette in difficoltà nel corso di tutto l’incontro, eccezion fatta per il quarto parziale dove Pesaro ha condotto sin dalle prime battute. Sesta vittoria consecutiva e primato solitario ancora in mano alle rossoblù.

Ancora una partenza diesel per la squadra di Bertini, Brescia riesce velocemente a creare uno stacco di 4 punti (2-6). Pesaro scalda il braccio, ricuce lo strappo sul 6-6, e si porta in vantaggio di 5 punti (12-7). La Millenium non molla e assottiglia il distacco (14-13), si procede punto a punto con la squadra di Mazzola che riesce a riportarsi avanti sul 16-17. Bertini ferma tutto chiamando time out ma la partita procede ancora punto a punto. Il nuovo time out chiesto da Brescia sul 22-20 per Pesaro non riesce a fermare le rossoblù che sono ormai in trance agonistica creando un parziale decisivo di 5-0 che chiude il set per 25-20.

Anche la seconda frazione parte in salita per la myCicero con Brescia che crea subito un parziale di 0-4. Pesaro recupera rapidamente e si porta in vantaggio con un contro parziale sempre di 4-0. Il coach bresciano ferma tutto chiamando time out ma è tutto vano e grazie a una serie di battute di Di Iulio si porta sul +6 (17-11). Il nuovo time out chiesto da Brescia aiuta la Millenium a accorciare le distanze (17-15). Questa volta a fermare tutto è il coach pesarese. La myCicero non si disunisce e chiude anche il secondo set in proprio favore.

La battuta sbagliata di Isabella Di Iulio regala il primo punto della terza frazione a Brescia che ne approfitta creando subito un distacco di 5 punti. Pesaro reagisce e sul 5-10, con un parziale di 3-0, riapre la contesa (8-10). Sul 14-14 la myCicero riesce finalmente a agganciare la Millennium. Brescia non si lascia staccare e si porta nuovamente sul +3 (19-16). Sul 16-20 Matteo Bertini chiama time out che però non risulta produttivo perché le ospiti si portano fino al 24-20. A questo punto il coach marottese ferma nuovamente il gioco ed è provvidenziale almeno per limitare i danni in tema di punti: Pesaro ne recupera tre (23-24) costringendo, questa volta, a chiamare time out a Mazzola. Brescia però non si disunisce e riesce a chiudere il set.

La myCicero inizia bene il quarto parziale e guadagna subito un vantaggio di 4 punti (7-3). Sul 9-5 il coach bresciano prova a fermare il gioco chiamando time out e la Millennium accorcia il distacco e sull’11-9 è Bertini a fermare il gioco. Le pesaresi non mollano e mantengono un vantaggio di +5 (16-11). Nuovo time out per Brescia sul 16-11 per le padrone di casa ma Pesaro ha ingranato la quinta e allunga ancora il distacco fino a chiudere set e partita per 25-15.

“La Millennium è stata la squadra che ha espresso il miglior gioco tra tutte quelle venute a Pesaro finora – così coach Bertini a fine partita – La loro battuta ci ha impensierito molto e noi ci abbiamo messo di nostro commettendo 10 errori nel set perso. Sappiamo che dobbiamo lavorare ancora molto sul piano mentale cercando di mettere in pratica quanto produciamo in allenamento. Dobbiamo migliorare nell’approccio alla partita anche seBrescia ha fatto il suo per metterci in difficoltà”.